In primo piano Altre news Appuntamenti in agenda

Altre news

24/02/2017

Giovanni Battista Comiati nuovo Segretario generale Fisascat Cisl Vicenza

È Giovanni Battista Comiati il nuovo segretario generale di Fisascat Cisl Vicenza, eletto giovedì 23 febbraio dal Consiglio generale della categoria, riunitosi a Schio per il suo decimo congresso provinciale. Una categoria che nel territorio Vicentino conta oggi ben 5mila iscritti, rappresentati da 63 delegati: numeri che ne fanno la seconda federazione di Cisl nel territorio e la prima del comparto terziario a Vicenza.

 

Classe 1976, dal 2014 già componente della segreteria provinciale, Comiati guiderà l’organizzazione per i prossimi quattro anni. Con 30 preferenze su 32 votanti, con la pressoché totale unanimità, succede a Enrico De Peron, segretario dal 2009.

«Accolgo con soddisfazione ed entusiasmo l’importante responsabilità di condurre una categoria così significativa, in termini numerici e di rappresentanza» ha commentato rivolgendosi all’assemblea il neoeletto Comiati: «Di fronte alle tante sfide che sollecitano oggi il sindacato, il mio impegno prioritario è su due fronti: costruire insieme il rinnovamento e avviare un percorso di condivisione e dialogo anche con gli altri attori del territorio, ossia le parti sociali tutte, la politica e il mondo dell’associazionismo».

 

Nato a Valdagno, diplomato perito industriale con indirizzo elettronica e telecomunicazioni, Comiati dà avvio al proprio impegno sindacale in Cisl nel 2006, come delegato presso la caserma Ederle di Vicenza dove allora lavora, divenendo poi nel 2007 rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Entrato nel Coordinamento nazionale delle Basi USA in Italia, comincia il suo percorso formativo di sindacalista al centro studi nazionale di Cisl, a Firenze, frequentando il cosiddetto "corso lungo per dirigenti Fisascat" e poi specializzandosi con il percorso nazionale di formazione per contrattualisti. Sempre attento alle problematiche sociali, dal 1999 al 2002 lavora come educatore in una comunità per il recupero di tossicodipendenti, per poi continuare a collaborare come coordinatore in altre strutture educative, riabilitative e di reinserimento lavorativo. Nel 2011 entra in Fisascat come operatore a tempo pieno.