In primo piano Altre news Appuntamenti in agenda

In primo piano

4/03/2016

A Onofrio Rota, nuovo segretario regionale, il nostro augurio di buon lavoro

Il Consiglio Generale della Cisl del Veneto, riunito a Treviso, ha eletto oggi Onofrio Rota nuovo segretario generale del Veneto. Rota raccoglie il testimone da Franca Porto, dal 2007 alla guida del sindacato regionale, dimessasi anticipatamente rispetto alla fine del proprio mandato (2019): una scelta assunta per accelerare l’ampio processo di ringiovanimento e cambiamento che vede la Cisl regionale impegnata già da tempo.

Quarantotto anni, originario di Taranto e trevigiano dall’età di 15 anni, Rota era stato eletto segretario aggiunto nella Segreteria veneta un anno fa. Ha alle spalle quasi trent’anni di impegno sindacale, iniziato come delegato aziendale della “Chiari e Forti” di Treviso e proseguito come dirigente della Federazione dell’Agroalimentare (Fai Cisl).

«Con i suoi 420mila iscritti, la Cisl regionale è "il sindacato" in Veneto, e oggi noi siamo chiamati a interpretare le istanze di cambiamento che vengono dalla nostra base e dalla società: c’è bisogno di una Cisl delle libertà, dei diritti e delle uguaglianze, aperta e plurale» ha detto Rota nel suo discorso di insediamento davanti a un’ampia platea che ha visto riuniti accanto ai 120 consiglieri, i dirigenti Cisl dei massimi livelli. «Il mio, il nostro grazie a Franca Porto – ha aggiunto – per il lavoro da leader coerente, svolto con serietà e determinazione, tutto volto alla preparazione del cambiamento».

Oltre alla segretaria generale nazionale Annamaria Furlan, che ha concluso così la sua tre giorni in Veneto, sono intervenuti i segretari confederali Piero Ragazzini e Giuseppe Farina, sei segretari nazionali di federazione (tra cui i veneti Bianco, Faverin e Zanocco) e gli otto segretari regionali del Centronord Italia. Presenti anche gli ex segretari della Cisl del Veneto Viviani, Oboe e Sech.

«La Cisl del Veneto ha bisogno di interpretare i cambiamenti avvenuti nella società e nell’economia avviando un modo nuovo di fare sindacato, che riparta dalla difesa della dignità e della libertà di lavoratrici e lavoratori, con strumenti e metodi nuovi rispetto al passato - ha sottolineato nel suo intervento al Consiglio generale il segretario della Cisl vicentina Gianfranco Refosco - e Onofrio Rota è la persona giusta per guidare la Cisl regionale nella realizzazione di questi obiettivi».

Tutta la Cisl di Vicenza augura a Onofrio Rota un buon lavoro, e ringrazia Franca Porto per il tanto e importante lavoro svolto come segretaria regionale della Cisl.